Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

Anticorpo anti-MAdCAM per il trattamento della colite ulcerosa


PF-00547659 è un anticorpo monoclonale completamente umano che si lega alla addressina espressa su cellule endoteliali della mucosa 1 ( MAdCAM-1 ) per ridurre selettivamente la migrazione dei linfociti nel tratto intestinale.
E' stata valutata l'efficacia e la sicurezza di PF-00547659 nei pazienti con colite ulcerosa da moderata a grave.

Uno studio clinico randomizzato di fase 2, in doppio cieco, controllato con placebo, ha reclutato pazienti di età compresa tra 18 e 65 anni in 105 Centri in 21 Paesi, con una storia di 3 mesi o più di colite ulcerosa attiva che si estendeva oltre 15 cm oltre il margine anale ( con un punteggio totale Mayo di 6 o superiore e un sottopunteggio endoscopico Mayo di 2 o superiore ) in cui era fallita o erano intolleranti ad almeno una terapia convenzionale.

I pazienti sono stati stratificati per precedente trattamento anti-TNF-alfa e sono stati assegnati in modo casuale a ricevere una iniezione sottocutanea di 7.5 mg, 22.5 mg, 75 mg o 225 mg di PF-00547659 oppure placebo al basale, poi ogni 4 settimane.

L'endpoint primario era la percentuale di pazienti che raggiungevano la remissione ( punteggio totale Mayo di 2 o inferiore senza sottopunteggi individuali superiori a 1 e sottopunteggio di sanguinamento di 1 o inferiore ) alla settimana 12.

L'analisi di efficacia ha incluso tutti i pazienti che hanno ricevuto almeno una dose del trattamento randomizzato; l'analisi di sicurezza è stata effettuata in base al trattamento ricevuto.

Tra il 2012 e il 2016 sono stati esaminati 587 pazienti; 357 erano eleggibili e assegnati in modo casuale a ricevere placebo ( n=73 ) o PF-00547659 a dosi di 7.5 mg ( n=71 ), 22.5 mg ( n=72 ), 75 mg ( n=71 ), o 225 mg ( n=70 ).

I tassi di remissione alla settimana 12 sono risultati significativamente maggiori in 3 dei 4 gruppi di trattamento attivo rispetto al gruppo placebo ( 2.7%, 2 su 73 ): 7.5 mg ( 11.3%, 8 su 71 ), 22.5 mg ( 16.7%, 12 su 72 ), 75 mg ( 15.5%, 11 su 71 ) e 225 mg ( 5.7%, 4 su 70 ).

Queste percentuali corrispondevano a una differenza di rischio aggiustata per lo strato ( anti-TNF-alfa-naive e anti-TNF-alfa-esperti ) rispetto al placebo dell'8.0% per 7.5 mg ( P=0.04525 ), 12.8% per 22.5 mg ( P=0.0999 ), 11.8% per 75 mg ( P=0.0119 ) e 2.6% per 225 mg ( P=0.1803 ).

4 su 73 pazienti ( 5.5% ) hanno presentato un evento avverso grave nel gruppo placebo, 10 su 71 ( 14.1% ) nel gruppo 7.5 mg, 1 su 70 ( 1.4% ) nel gruppo 22.5 mg, 3 su 73 ( 4.1% ) nel gruppo 75 mg e 3 su 70 ( 4.3% ) nel gruppo 225 mg.
Nessun segnale di sicurezza è stato osservato per il farmaco in studio.

PF-00547659 è risultato sicuro e ben tollerato in questa popolazione di pazienti, e migliore del placebo per l'induzione della remissione nei pazienti con colite ulcerosa da moderata a grave. I maggiori effetti clinici sono stati osservati con le dosi di 22.5 mg e 75 mg. ( Xagena2017 )

Vermeire S et al, Lancet 2017; 390: 135-144

Gastro2017 Farma2017


Indietro